Dolore senza carie e gengivite. Cosa può essere?

in

Ringrazio anticipatamente
colui/colei che tenterà di dare una soluzione al mio caso che è davvero disperato. Ho 26 anni, una dentatura perfetta e di un bianco brillante ma sono cario-ricettiva (così mi ha definito il mio dentista), ho uno smalto che si 'buca' facilmente e la placca attecchisce riuscendo a far subito danni. Mi ritrovo infatti con sei otturazioni, un dente devitalizzato e una capsula alla mia giovane età. Vi scrivo perchè da mesi mi afflige un fastidioso dolore alla bocca che mi ha gettato nella mia profonda depressione perchè non si riesce a capire cosa c'è.
Ho fatto una radiografia completa, di entrambe le arcate e non si è evidenziato niente: nè focolai di carie attive né alterazioni alveoloradicolari, sono andata da un dentista, il quale ha notato una tasca gengivale al dente del giudizio, nell'arcata inferiore sinistra, avendo le radici uncinate mi ha consigliato di fare l'estrazione dal chirurgo orale, la estrazione è durata un'ora e non senza difficoltà. Un dolore infernale che mi ha portato a fare iniezioni di toradoll per una settimana anche dopo l'operazione. Il dolore continua... si scopre che è il dente accanto, un dente otturato, la carie all'interno era arrivata quasi fino alla polpa, il mio dentista di fiducia consiglia una devitalizzazione, procediamo con l'anestesia, proviamo due volte ma entrambe le volte l'anestesia non prende a causa di un'infiammazione che visibile che prende tutto il tessuto intorno (e non cessa nemmeno con il trattamento disinfiammante e antibiotico). Il mio dentista, tendo a precisare, è anche anestesista (quindi non è uno sprovveduto, mi ha fatto lui qualche anno l'altra devitalizzazione senza alcun problema).
Poichè l'infezione non è ancora arrivata alla polpa e dell'anestesia neanche a parlarne optiamo per pulire il dente, fare un trattamento col laser terapeutico e lasciare stare per un po' il dente, in modo da provare se è proprio necessaria la devitalizzazione. Procediamo così e non ho più alcun problema a quel dente ma inizia un dolore diffuso nell'altra parte, arcata inferiore e superiore, trattasi di un fastidio più che di un dolore ma un fastidio continuo, che cessa solo in corrispondenza dell'ovulazione e del periodo mestruale arrivando, in certi giorni, tipo oggi a diventare un lieve dolore. Azzardo, da ignorante in materia quale sono, che sia un problema gengivale essendo la gengiva una mucosa ma non c'è nè arrossamento, nè sanguinamento, nè dolore se tocco, sfrego o esercito pressione.
Il mio dentista mi ha consigliato di procedere con l'agopuntura perchè le carie sono state tutte curate, il dente che mi duoleva non mi da più fastidio ed è nella parte sinistra, io ho fastidio specialmente nell'arcata superiore destra e il dolore non è localizzato, non è fisso, prende a volte il premolare destro, altre l'incisivo destro, altre il molare.
Potrebbe, mi chiedo, dipendere dal dente del giudizio nella stessa arcata? Io però non provo alcun dolore lì, tendo a precisare, e, dalle lastre non c'è né carie né tasca gengivale.Si è pensato si trattasse di bruxismo ma io dormo con la bocca aperta e ho pure provato un bite per diverse notti, ho dormito con i miei genitori in modo da essere controllata, mi sono pure registrata con un registratore ad alta sensibilità ma niente. Quindi anche questa causa è da escludere a priori.
Vi prego, suggeritemi una possibile diagnosi così che io possa verificare , proporla ad un medico e iniziare una cura.
Questo fastidio non mi sta facendo più vivere, la notte a volte non mi fa dormire...vi prego, per me è diventato un dramma vero proprio, un disagio che sta pregiudicando lo svolgimento della normale vita, sia lavorativa che sociale.

Risponde Luciano Cosma

gentile sig.ra, dovrebbe provare a fare un test di vitalità su tutti i denti del
lato che le fa male. Caratteristica del dolore che avverte è che il dolore è diffuso
e difficilmente localizzabile. Mediante il test dovrebbe scoprire da quale dente dipende il suo problema. Il test può essere elettrico, al freddo e al caldo...o una combinazione. 
Mi faccia sapere.
dr. cosma Manduria (ta)

Luciano Cosma

Avetrana (Ta)

Attenzione: è sempre necessario ed insostituibile il consulto medico personale e diretto con un professionista competente per le questioni poste nel quesito.
I pareri esposti dai dentisti su questo portale non possono sostituire tale imprescindibile consulto medico
Condividi contenuti